È scontato oramai descrivere la grafica come una cosa che, nasce sulla carta e poi va sullo schermo o che salta direttamente la prima fare. Sono innumerevoli oggi i programmi di disegno, editing, 3D modelling ed animazione che grazie all’aiuto di un mouse, di una tavoletta grafica o di qualche semplice comando da tastiera, permettono di creare visioni di nuovi mondi e rappresentazioni originali.

Certo non è sempre stato così diretto, e con i video che potrete vedere a seguito, assaporerete un po’ delle fatiche dei primi pionieri della grafica digitale. 

Ci spostiamo all’MIT, ci spostiamo nel tempo tra il 1962 ed il 1963 quando Ivan Shuterland progetta SKETCHPAD (aka Robot Draftsman) per la sua tesi di laurea intitolata appunto “Sketchpad, A Man-Machine Graphical Communication System“.
Il software, precursore ufficiale del CAD o CADD (Computer-Aided Drafting / Computer-Aided Design and Drafting) odierno, è anche uno dei primi software ad utilizzare una GUI (Graphical User Interface). In questo caso, la GUI consiste una light pen (penna luminosa) che interagisce direttamente con uno schermo di 7×7 pollici (circa 21×21 cm), con delle manopole sottostanti per regolare scala e rotazione dei disegni, il tutto associato ad una button box con 40 tasti, i quali rappresentano ognuno un comando come cancella, disegna, sposta, copia ecc… Ed il tutto installato su di un computer TX-2 molto amato dopo Tixo (TX-0) dagli hacker dell’MIT.

Questa invenzione permise a Mr. Shuterland di ricevere il Turing Award nel 1988 ed il Kyoto Prize nel 2012. 

Ma è inutile che continui a parlare io, anzi, molto meglio vedersi i video. 
Questo filmato (diviso in due parti entrambe riportate sotto), è un’intervista realizzata da John Fitch per l’MIT Science Reporter nel 1963, presso il Lincoln Laboratory del Dipartmento di Ingegneria Meccanica dell’MIT (dove oltretutto naque il TX-2 nel 1956), al professor Steven Anson Coons (introduzione), a Mr. Timothy Johnson (dimostrazione 1) ed al dottor Lawrence Roberts (dimostrazione 2 ed in più citato nella sezione NET di questo sito, dove per altro è ricordato anche il contributo dello stesso Ivan Shuterland alla creazione della Rete).

Buona visione! E soprattutto godetevi la raffinatezza del software Sketchpad, un vero capolavoro dai 60′s.

 

 

 

 

- Un grazie va all’utente bigkif che ha condiviso il video su youtube.
- E se vi va date un’occhiata all’articolo tratto dal sito mprove.de (in inglese), dove troverete altri interessanti link correlati.

 

Read u soon!

 

 

 

 

One Response to n°2 // Ivan’s SKETCHPAD

  1. super miky scrive:

    fichissimo..!! quante cose interessanti si imparano da questo sito !!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>